Ragione e sentimento

Riassunto e recensione del libro

Ragione e sentimentoScritto dalla talentuosa romanziera inglese Jane Austen tra il 1795 e il 1810, Ragione e sentimento è stato pubblicato in veste anonima per la prima volta nel 1811. Ebbe un grande successo. Il romanzo narra le vicende della famiglia Dashwood e, tra i suoi pregi, annovera quello di riuscire a catapultare il lettore nell’Inghilterra di inizio Ottocento con la sua lussureggiante campagna, i suoi balli e le sue carrozze, le relazioni della buona società e di quella che vorrebbe essere tale. Ragione e sentimento ha come protagoniste principali le due sorelle Dashwood, Elinor e Marianne, profondamente diverse e fortemente legate tra loro. Elinor, la maggiore, rappresenta la ragione e la compostezza; Marianne invece è l’emblema dell’emotività e della ribellione. Alla morte del padre, Elinor e Marianne, insieme alla loro madre e alla sorella minore, si trovano ad affrontare una preoccupante situazione finanziaria. Si trasferiscono così nel Devonshire, dove un lontano cugino della signora Dashwood le aiuta affittando loro Barton Cottage ad un prezzo inferiore di quello reale.
Continua a leggere la recensione di Ragione e sentimento di Jane Austen.

La trama del romanzo si sviluppa proprio qui, intorno alle vicissitudini sentimentali di Elinor e Marianne, entrambe in età da marito, e sulla diatriba tra ragione e sentimento di cui le due ragazze sono egregie rappresentanti. Due giovani di buona estrazione sociale si affacciano alla vita e alla società dell’epoca, una società che però predilige l’aspetto economico rispetto a quello dei buoni sentimenti. Anche se non mi è rimasto nel cuore come Orgoglio e pregiudizio dove la scrittrice, con i personaggi di Mr Darcy ed Elizabeth, ha superato se stessa, Ragione e sentimento è un romanzo delizioso e commovente. Lo stile della Austen è sempre impeccabile ed intrigante. Ho trovato la narrazione delicata e nel contempo arguta, assolutamente attuale nonostante l’ambientazione sia quella dei primi anni dell’Ottocento. Mi piace molto la caratterizzazione di alcuni personaggi come Marianne, Elinor e il colonnello Brandon, meno quella di altri come Edward e la minore delle sorelle Dashwood. Ragione e sentimento è un libro dalla scrittura piacevole ed elegante, raffinata e ironica che non può mancare nella propria biblioteca.

A te è piaciuto Ragione e sentimento di Jane Austen? Lascia un commento o un link su Facebook

www.my-libraryblog.com

Commenti

commenti

Compra il libro Ragione e sentimento

Risorse su Ragione e sentimento di Jane Austen

Ragione e sentimento

Ragione e sentimento

Newton Compton Editori. 2011

Cura e traduzione di Pietro MeneghelliEdizione integraleRagione e sentimento è imperniato sulle vicende sentimentali di due sorelle profondamente diverse tra loro: Elinor, la maggiore, segue i dettami della ragione; Marianne si abbandona agli impulsi del cuore. Il destino delle due protagoniste si gioca tutto in vista di ciò che era considerato l’evento principale della vita femminile: il matrimonio. La capacità di osservazione e l’arguto umorismo della Austen disegnano un ritratto acuto e...

Compra il libro di Jane Austen su Amazon

17,50
€14,88
Free shipping
8,90
€4,00
Free shipping
10,00
€7,50
Free shipping
Last updated on 2017-02-06 12:08 pm CET

Notizie su Ragione e sentimento di Jane Austen

L'etica animale tra ragione e sentimento

2017-01-23 - La Stampa

La nascita dell'etica animale contemporanea viene fatta generalmente risalire agli Anni 70 del secolo scorso, quando, a Oxford, Richard Ryder usò per primo il termine specismo , coniato in analogia a razzismo per connotare negativamente il pensiero e...

Bad School - Braveheart, di Mel Gibson - BadTaste.it

2017-02-05 - BadTaste.it - Il nuovo gusto del Cinema

Il Bad School della settimana è Braveheart, pellicola del 1995 in grado di trionfare nella notte del 25 marzo 1996 vincendo l'Oscar per Miglior Film e Regia....

Scelgo, dunque sono

Scelgo, dunque sono

2017-01-31 - Il Foglio

Sembra facile, prendere una decisione. Si raccolgono gli elementi di una situazione, si valutano i pro e i contro, e via. Anche Charles Darwin, quando doveva...

Commenti

commenti

Top