Lo schiavista – Paul Beatty

2017-07-02T00:00:00+00:00 By |
IBS Amazon
LaFeltrinelli Mondadori
IBS Amazon LaFeltrinelli Mondadori

Lo schiavistaChi avrebbe mai immaginato che un uomo della periferia di Los Angeles avrebbe ai giorni nostri, a Dickens, il quartiere popolare più afroamericano di questa città, ripristinato la schiavitù e la segregazione razziale? Ebbene, questo è esattamente ciò che fa il protagonista del romanzo di Paul Beatty, vincitore del prestigiosissimo premio letterario “Man Booker Prize”.
Lo schiavista narra le vicende di Bonbon, non scopriremo mai quale sia il suo vero nome, figlio nero di un bizzarro studioso di scienze sociali, il quale da bambino era utilizzato come cavia dallo stesso padre per testare le sue teorie sui rapporti tra le differenti razze. Due sono gli eventi che sconvolgono la sua vita: la morte del padre, ucciso in strada per errore dalla polizia, e la decisione del governo di far scomparire il degradato sobborgo di Dickens dalle carte geografiche.
Continua a leggere la recensione di Lo schiavista di Paul Beatty.

“Come l’intera città di Dickens, ero il figlio di mio padre, un prodotto dell’ambiente e nient’altro. Dickens era me. E io ero mio padre. Il problema è che entrambi sono scomparsi dalla mia vita, prima mio padre e poi la mia città natale, e all’improvviso non ho più avuto la minima idea di chi fossi, né di come fare a diventare me stesso.”
Rimasto solo, Bonbon cercherà di continuare a fare l’agricoltore specializzato nella produzione di angurie quadrate e marijuana. Ma quando il quartiere dove vive e lavora viene del tutto cancellato, tenterà di reintrodurre la schiavitù, convinto del fatto che questo stratagemma rivitalizzerà il suo sobborgo. L’eliminazione di quei confini, di quella circoscrizione e soprattutto di quella identità lo incitano a cimentarsi in qualcosa che mai nessuno aveva osato fare e che, per ovvie ragioni, gli fa guadagnare un’imputazione in un processo davanti alla Corte Suprema degli Stati Uniti.
Lo schiavista è uno scritto che ho molto apprezzato nonostante i tanti riferimenti ai personaggi e alla storia statunitensi di non sempre facile comprensione. Ironia feroce, satira pungente e uno stile brillante caratterizzano la narrazione di Paul Betty. Situazioni grottesche e paradossali permettono in maniera sottile di far emergere i pregiudizi razziali tutt’altro che scomparsi e ancora ben radicati. Audace nella prosa, pungente nell’idea “politicamente scorretta”, esuberante dal punto di vista linguistico. E direi ancora abilmente provocatorio e, per certi versi, divertente, ma per me soprattutto inaspettato.
A te è piaciuto Lo schiavista di Paul Beatty? Lascia un commento o un link su Facebook

www.my-libraryblog.com

[fbcomments]

Compra il libro Lo schiavista

[content-egg module=TradedoublerProducts template=list]

Risorse su Lo schiavista di Paul Beatty

[content-egg module=GoogleBooks]

Compra il libro di Paul Beatty su Amazon

[content-egg module=Amazon template=list]

Notizie su Lo schiavista di Paul Beatty

[content-egg module=GoogleNews]

Compra il libro in uno dei più grandi portali italiani!

IBS Amazon
LaFeltrinelli Mondadori