L’altro capo del filo

Riassunto e recensione del libro

L'altro capo del filoIl maestro Andrea Camilleri è una vera forza della natura avendo raggiunto con L’altro capo del filo, pubblicato da Sellerio nel 2016, il record del centesimo libro. Una storia attualissima quella narrata, fatta di migranti, di uomini disperati, di mille e giustificate paure connesse al terrorismo dei nostri giorni. Montalbano è oberato dagli impegni e cerca in qualche modo di recuperare terreno con la fidanzata Livia promettendole di accompagnarla alla festa di anniversario di alcuni amici e di presentarsi con un abbigliamento consono. È così che conosce Elena, una giovane e affascinante donna da poco arrivata a Vigata, che lavora nella rinomata sartoria alla quale Montalbano si rivolge. Ma è proprio lei che, durante una notte di nuovi sbarchi, viene ritrovata barbaramente assassinata con un paio di forbici. Le indagini si rivelano complicate, avanzano a fatica perché sembra che non ci sia nulla di oscuro nella semplice vita di questa donna. Montalbano e i suoi collaboratori dovranno costruire pazientemente un puzzle complesso attraverso collegamenti impensabili, ricostruzioni di vita trascorsa, nessi in apparenza senza significato. Ma alla fine un filo conduttore e logico esiste e Montalbano riuscirà a trovare il bandolo della matassa portando alla luce dettagli non visibili ai più e seguendo una propria visione degli eventi.
Continua a leggere la recensione di L’altro capo del filo di Andrea Camilleri.

Anche in questa narrazione non manca nessuno degli elementi che hanno portato al successo il longevo commissario: il pungente medico Pasquano, il sempre proattivo Fazio, il donnaiolo e vicecommissario Mimì Augello, l’ingenuo e buonissimo Catarella. E anche le figure femminili sempre presenti, Livia su tutte, fanno da corollario necessario e da ispirazione di ogni vicenda.
Credo che ci siano state narrazioni migliori di questa con protagonista il commissario; si sente la stanchezza del personaggio su cui probabilmente si riflettono la stanchezza e l’età dello scrittore. E tuttavia a me è sembrato ancora più amabile e meritevole di attenzione. Ho apprezzato anche questo Montalbano e consiglio di leggerlo a chi ama Camilleri e non solo. La sua è una straordinaria alchimia creata letteralmente per la centesima volta.

A te è piaciuto L’altro capo del filo di Andrea Camilleri? Lascia un commento o un link su Facebook

www.my-libraryblog.com

Commenti

commenti

Compra il libro L’altro capo del filo

Risorse su L’altro capo del filo di Andrea Camilleri

L'altro capo del filo

L'altro capo del filo

Sellerio Editore srl. 2016

La nuova indagine del commissario Montalbano. A Vigàta si susseguono gli arrivi di migranti e tutto il paese è coinvolto nel dare aiuto; in primo luogo la capitaneria e la polizia, ma anche tanti volontari. Il commissario e i suoi uomini non si risparmiano, ci sono gli scafisti da individuare, sospettati anche dello stupro di una bambina. Poi una notte mentre Montalbano è al porto per il consumarsi di una ennesima tragedia del mare, un’altra tragedia lo trascina via dal molo: nella più...

L'altro capo del filo

L'altro capo del filo

L'altro capo del filo

Compra il libro di Andrea Camilleri su Amazon

Last updated on 2017-06-06 11:09 am CEST

Notizie su L’altro capo del filo di Andrea Camilleri

L'altro capo del filo

L'altro capo del filo

2017-05-26 - Stato Donna

L'ALTRO CAPO DEL FILO. A Vigàta stanno tutti cercando di dare una mano: gli agenti, il commissario e il suo vice Mimì Augello, i due interpreti locali, le associazioni di volontariato e le famiglie stesse dei poliziotti. Tutti si prodigano per...

L'altro capo del filo – A.Camilleri, 2016

L'altro capo del filo – A.Camilleri, 2016

2017-05-24 - StatoQuotidiano.it

L'ALTRO CAPO DEL FILO. A Vigàta stanno tutti cercando di dare una mano: gli agenti, il commissario e il suo vice Mimì Augello, i due interpreti locali, le associazioni di volontariato e le famiglie stesse dei poliziotti. Tutti si prodigano per...

Commenti

commenti

Top