Supporta il nostro sito, se vuoi acquistare un libro usa uno dei link di affiliazione qui sotto, a te non costa nulla e MyLibraryBlog guadagna una piccola commissione! Grazie!

Confessione di un amore ambiguo – Edito Centauria, Confessione di un amore ambiguo è un romanzo di Angelo Di Liberto. Narra di Lauri e Alma, chirurgo lui, disegnatrice lei, e del loro intenso amore. Sposati da dodici anni, vivono a Palermo, nella villa Ducrot, un’antica dimora affacciata sul mare.
L’incubo ha inizio una notte.

Supporta il nostro sito, se vuoi acquistare un libro usa uno dei link di affiliazione qui sotto, a te non costa nulla e MyLibraryBlog guadagna una piccola commissione! Grazie!

Supporta il nostro sito, se vuoi acquistare un libro usa uno dei link di affiliazione qui sotto, a te non costa nulla e MyLibraryBlog guadagna una piccola commissione! Grazie!

Cosa ti ha spinto a riempire due valigie in fretta, quelle piccole che avevi quando ci siamo conosciuti dodici anni fa, tralasciando ciò che credevo reputassi imprescindibile, me e questa casa?
Lo hai fatto per lui? Per Alfredo? Un tuo allievo, un modello dell’accademia, l’agente che ha organizzato il nostro viaggio a Barcellona, un amico occasionale.

Alma scompare portando con sé un tailleur grigio, qualche gioiello e alcuni disegni. Possibile che sia andata via? Perché durante la notte lo ha chiamato Alfredo?
Si innesca così lungo soliloquio da cui si evince una relazione profonda e fuori dal comune, un rapporto potente e totalizzante.

Eravamo un universo a parte. Ti ho amata anche se combattevo una resistenza interiore, un miscuglio di amor proprio, paura, diffidenza, rifiuto di essere scoperto, che qualcosa di me venisse scalfito.
Non volevo scoprirmi, svelarmi del tutto, perché un uomo innamorato è un uomo finito. Amare qualcuno senza poterci vivere accanto è come morire.


Tra ricordi nitidi, suggestioni oniriche e interrogativi logoranti, Lauri ripercorre la storia del loro incontro, dei viaggi vissuti, del desiderio di famiglia, della loro intera vita. L’assenza pesa come un macigno e a ben poco serve l’aiuto del suo migliore amico Roberto o quello del vecchio e affezionato giardiniere Simone. La sofferenza è solitudine, è angoscia, è perdita del senno. Ma Lauri non demorde, vuole capire cosa sia accaduto, indaga sull’identità di Alfredo e non si accontenta dell’operato delle forze dell’ordine. Crede ad un certo punto di aver trovato il responsabile della sua scomparsa, ma qualcuno tenta di ucciderlo investendolo con l’auto. O almeno così sembra. Conosceva davvero Alma? Quanti lati di lei non aveva compreso? Di quali angoli oscuri non si era accorto?
Confessione di un amore ambiguo è un romanzo scritto con una cura straordinaria. Possiede uno stile elegante di rado riscontrabile, secondo me, in opere di scrittori giovani e contemporanei. Se rifletto sull’evoluzione della storia mi sovvengono le parole armonia, bellezza e nostalgia: armonia perché tra l’incipit, lo svolgimento e la conclusione del romanzo c’è un perfetto equilibrio; bellezza non soltanto per la scelta delle parole, ma anche per il richiamo alle arti pittoriche e non solo; nostalgia perché il desiderio della pelle, del corpo della donna amata porta con sé una sensazione di accorato struggimento.
Un libro di non semplice collocazione che si appropria delle caratteristiche di un giallo raffinato, di una storia d’amore sensuale e di un enigma inquietante. Tutte qualità che si incastrano alla perfezione come i tasselli di un puzzle complesso, impreziosito da quelle sfumature e chiaroscuri che conferiscono originalità alle nostre esistenze.
Mi ha sorpresa ed emozionata.

A te è piaciuta la recensione di Confessione di un amore ambiguo di Angelo Di Liberto? Condividila su Facebook

www.my-libraryblog.com

Acquista ora
Acquista ora
Acquista ora
Acquista ora
Sommario
Confessione di un amore ambiguo - Angelo Di Liberto
Titolo
Confessione di un amore ambiguo - Angelo Di Liberto
Descrizione
Confessione di un amore ambiguo - Angelo Di Liberto - Edito Centauria, Confessione di un amore ambiguo è un romanzo di Angelo Di Liberto. Narra di Lauri e Alma, chirurgo lui, disegnatrice lei, e del loro intenso amore. Sposati da dodici anni, vivono a Palermo, nella villa Ducrot, un’antica dimora affacciata sul mare. L’incubo ha inizio una notte.
Autore
Publisher Name
My Library
Publisher Logo