La cruna dell’ago – Ken Follett

Questo libro è il primo best sellers firmato dall’autore: e La cruna dell'ago è davvero un gran bel libro. A leggere la presentazione però, sembrerebbe un romanzo dall’esito scontato, visto che tutti i manuali di storia riportano l’esito della seconda guerra mondiale, evento legato all’epilogo della vicenda: ma come spesso accade la parola “scontato” non è fatta per i giudizi su Follett. L’idea alla base della trama è un inganno architettato dagli alleati per giocare uno scherzetto a Hitler: una finta armata, infatti, è l’astuto piano per depistare i tedeschi dal vero posto dove è previsto lo sbarco delle truppe, la

Una fortuna pericolosa – Ken Follett

Con questo libro l’autore si merita un altro voto alto: in 511 pagine racchiude una storia di intrighi e passioni, fallimenti e vittorie, amori, vendette e omicidi, che si susseguono nell’arco di 26 anni, iniziando il racconto con la descrizione dello stesso scenario dove verrà scritta la parola fine, un college, o meglio la Windfield School, la scuola dove i figli delle famiglie prestigiose, inglesi e non, studiano per diventare i potenti di domani. Come al solito Follett colloca la vicenda in un preciso periodo temporale, la Londra di fine ‘800 caratterizzata dalla seconda rivoluzione industriale, il che comporta conseguenze legate

Mondo senza fine – Ken Follett

Come tutti gli appassionati dei libri di Follett, mi risulta impossibile non adorare I Pilastri della Terra, uno di quei capolavori che non può mancare in una libreria. Quando si è sparsa la voce che Follett ne stava scrivendo il seguito, sono stato colto da due sensazioni contrastanti: da una parte ero felice di avere l’occasione di tornare a Kingsbridge, dall’altra però mi sentivo angosciato dal potermi trovare davanti ad una semplice mossa commerciale, ad un sequel che come spesso accade, sia per i libri che per i film, risulta inferiore all’originario. Mondo senza fine però si presenta subito come un

Alta finanza – Ken Follett

Scritto nel lontano 1977, non è stato certo questo romanzo a rendere Ken Follett il famoso scrittore che è oggi. Alta finanza è infatti uno dei primi libri scritti dall’autore, e si caratterizza più che altro per la sua brevità, la sua scorrevolezza e per una trama senza grossi colpi di scena: è quindi privo di quegli elementi “fin troppo” necessari ad appassionare il lettore e a renderlo un capolavoro. La storia è ambientata nella Londra degli anni sessanta e si svolge nell’arco di un’intera giornata, con i titoli dei capitoli dati dalle ore che passano: dalle 6:00 della mattina, alle

Un luogo chiamato libertà – Ken Follett

Un luogo chiamato libertà, è un romanzo attraverso il quale Follett descrive l’Inghilterra del XVIII secolo, mutata dall’avvento della rivoluzione industriale. Il viaggio che l’autore fa intraprendere con la lettura del libro parte dalla Scozia, “colonia” inglese, dove gli interessi dei capitalisti londinesi, assetati dalle fortune rappresentate dalle miniere di carbone, non conoscono limiti, tanto da considerare i minatori alla stregua di “picconi” da usare per estrarre ricchezza. E’ proprio questa situazione sociale di schiavitù a creare dei forti ideali di libertà nel giovane minatore Mack McAsch, e a spingerlo verso uno straordinario viaggio dalla sua terra natia fino a

I pilastri della terra – Ken Follett

I libri di Follett non sono la mia passione, ma questo fa veramente eccezione. Complesso, interminabile, ma nel contempo affascinante e coinvolgente, trovo che sia una lettura da non perdere. Le vicende si svolgono nell’Inghilterra del dodicesimo secolo al tempo della costruzione della cattedrale di Kingsbridge. E sullo sfondo di questo immane lavoro architettonico si intrecciano le vite dei personaggi. Impossibile non amare Tom, instancabile costruttore, straziato dalla prematura morte della moglie e poi di nuovo innamorato; Ellen, selvatica e splendida, che privata di ogni cosa, non perde la sua enorme forza d’animo; il priore Philips, energico, combattivo e intelligente, dedito alla

Top