Anna Karenina

Riassunto e recensione del libro

Anna Karenina

Centro della vicenda è la tragica passione della bellissima aristocratica Anna per il brillante ma superficiale Vronskij. E’ una donna che ha sfidato le regole, i precetti, le abitudini del suo tempo; è andata oltre il periodo storico in cui la mente di Tolstoj l’ha creata, arrivando fino ai giorni nostri e riuscendo a farci trovare in lei molti aspetti della vita di una donna moderna. Anna Karenina non invecchierà mai.
E’ combattuta tra la fedeltà imposta dal sacro vincolo del matrimonio e la passione struggente per un uomo molto più giovane di lei. In un’epoca ottocentesca in cui regna omologazione e ristrettezza sentimentale, Anna rappresenta un vento a dir poco rivoluzionario. Abbandona il tetto coniugale perché l’amore che prova per il giovane ufficiale Vronskij è qualcosa di più dell’attrazione fisica e accetta, suo malgrado, anche la separazione dall’amato figlio che susciterà il disprezzo della società cui appartiene.
Una storia di sentimenti forti, come l’amore materno, l’attrazione o l’infatuazione, la gelosia e la paura. E soprattutto la consapevolezza e la volontà di sfidare le convenzioni del proprio mondo che Anna finisce per non sentire più suo sono rappresentate dal geniale Tolstoj con straordinaria profondità psicologica. Tolstoj ha la capacità di farti vivere le sensazioni, di sentire gli odori, di vedere con gli occhi di Anna, di gioire e soffrire con lei. Parallelamente si svolge la storia dell’amore pulito e a lieto fine tra Levin e Kitti, due giovani che dopo alcune esitazioni, coronano il loro sogno d’amore e vivono un sentimento scevro da contaminazioni.
Fu pubblicato per la prima volta nel 1877. La maggior parte della critica russa lo stroncò ritenendolo semplicemente un romanzo frivolo della società borghese, ma scrittori del calibro di Dostoevskij e Nabokov lo definirono un’incredibile opera d’arte.
Descrizioni efficaci, introspezione psicologica, intreccio magistrale di storie d’amore e di vita. Non lasciatevi intimidire dalla mole di Anna Karenina. Potrebbe veramente stupirvi.

www.my-libraryblog.com

Paolo Brogi presenta "Il Parmigiano Re"

Paolo Brogi presenta "Il Parmigiano Re"

2016-11-16 - Gazzetta di Parma

Qual è il sottile filo che unisce, in epoche così lontane e diverse, dal Medioevo all'800 russo e a quello anglo-sassone, tre grandi maestri della letteratura come Boccaccio, Tolstoj e Stevenson? E' il Parmigiano Reggiano, che allieta con la sua...

La storia complicata di “Il Maestro e Margherita”

La storia complicata di “Il Maestro e Margherita”

2016-11-28 - Il Post

Bulgakov (si pronuncia con l'accento sulla “a”) non è famoso come Lev Tolstoj o Fëdor Dostoevskij e pochi sanno nominare gli altri libri che ha scritto – ad esempio, Cuore di cane, La guardia bianca o Appunti di un giovane medico, da cui recentemente è...

Libri: 20 classici da leggere sotto l'ombrellone

Libri: 20 classici da leggere sotto l'ombrellone

2016-07-26 - nostrofiglio.it

Non c'è momento migliore dell'estate per dedicarsi ad una buona lettura. Mentre i bambini si divertono a costruire castelli di sabbia, potete provare a immergervi tra le pagine del libro che da mesi tenete sul comodino a prendere polvere. Se invece non...

10 quotes by Leo Tolstoy, the greatest Russian writer of realist fiction

10 quotes by Leo Tolstoy, the greatest Russian writer of realist fiction

2016-11-19 - India Today

Count Lev Nikolayevich Tolstoy, famously known as Leo Tolstoy died on November 20, 1910. One of the greatest novelists of all time, Leo Tolstoy left his print on the literary world. As critic Matthew Arnold puts "a novel by Tolstoy is not a work of art...

Commenti

commenti

Top