Alta finanza – Ken Follett

2007-11-22T00:00:00+00:00 By |
IBS Amazon
LaFeltrinelli Mondadori
IBS Amazon LaFeltrinelli Mondadori

Alta finanzaScritto nel lontano 1977, non è stato certo questo romanzo a rendere Ken Follett il famoso scrittore che è oggi. Alta finanza è infatti uno dei primi libri scritti dall’autore, e si caratterizza più che altro per la sua brevità, la sua scorrevolezza e per una trama senza grossi colpi di scena: è quindi privo di quegli elementi “fin troppo” necessari ad appassionare il lettore e a renderlo un capolavoro.
La storia è ambientata nella Londra degli anni sessanta e si svolge nell’arco di un’intera giornata, con i titoli dei capitoli dati dalle ore che passano: dalle 6:00 della mattina, alle 16:00 del pomeriggio. Nonostante l’arco temporale sia limitato, gli ambienti toccati nella city sono vari: dalla borsa alla criminalità, dalla finanza ai giornali, con le storie dei personaggi che si incrociano e mutano nell’arco di pochi minuti.
Nonostante la giovane età resta inconfondibile lo “stile Follett”: l’autore si rivela mago nel tratteggiare sia l’ambiente dove si svolgono i fatti, che l’aspetto psicologico che caratterizza ciascun personaggio; fuori dal comune la sua capacità di far emergere per ogni protagonista un lato buono e uno cattivo, un lato forte e uno debole, che porta il lettore ad affezionarsi e subito dopo ad odiare ogni personaggio del romanzo.
I personaggi le cui storie si intrecciano nel libro vanno dal debole Tim Fitzpeterson, sottosegretario al ministero dell’energia, sposato e con figli, desideroso di scalare l’olimpo della politica, al malavitoso Tony Cox, che riesce sempre a sfuggire alla pattuglia che lo pedina ed ad organizzare tutti i colpi nel “suo” quartiere; c’è poi Felix Laski, abile uomo d’affari, che non disdegna il gioco sporco, e Derek Hamilton, uomo di mezza età, sofferente per problemi fisici, economici e familiari.
Il romanzo inizia con la trappola organizzata da Cox a Fitzpeterson, con quest’ultimo che si lascia travolgere dalla passione sfrenata per una ragazza splendida dai capelli rossi, tanto forte da avere dei dubbi sulla propria vita familiare, per poi accorgersi però che è stata tutta una trappola: si trova così ricattato da un malavitoso che vuole un’informazione molto importante.. Tale informazione è oro colato per l’uomo d’affari Felix Laski, figura enigmatica e potente, senza hobby e affascinato solo dal denaro, pronto a dare a Cox ciò che vuole pur di venire a conoscenza di un particolare che può fargli fare l’affare del secolo: rilevare a buon prezzo la Hamilton Holdings prima che il valore delle azioni di quest’ultima vada alle stelle. L’azionista di maggioranza della società al centro del racconto è Derek Hamilton, frustrato da una crisi matrimoniale e da continue difficoltà finanziarie da cui sembra non riuscire a sfuggire. A completare il cast dei personaggi ci sono i giornalisti dell’Evening Post, un giornale con una linea editoriale basata sul tacere gli scandali e pubblicare notizie solo “certissime”: i giovani giornalisti si trovano, allora, a mordere il freno di fronte al tentato suicidio di Fitzpeterson perché ricattato da un malavitoso di nome Cox, che tiene delle relazioni con il rispettabile uomo d’affari Laski. Il finale metterà tutti i protagonisti al cospetto di scelte “difficili”, dei prendere o lasciare destinati a dar luogo a rinunce comunque dolorose.
E’ sicuramente un romanzo caratterizzato da luci ed ombre, che nonostante la “data di nascita” sembra ripercorrere la “Ricucci & Fiorani story” dei giorni recenti. Non è uno dei capolavori di Follet, ma il libro è piacevole da leggere ed è molto scorrevole.

www.my-libraryblog.com

Compra il libro in uno dei più grandi portali italiani!

IBS Amazon
LaFeltrinelli Mondadori